fbpx
https://www.pisaorologeria.com/it/marchi/patek-philippe/
it
Alberto Garzoli
Jewellery Advisor
Maggio 2022

La fede nuziale: storia di un simbolo senza tempo

La storia della fede nuziale risale a circa 5000 anni fa, all’epoca degli antichi Egizi. Il cerchio era considerato la forma che rappresentava l’infinito ed era quindi ideale per la costruzione di amuleti che sigillassero amore e unioni inscindibili. La consegna dell’anello, a prescindere dal suo materiale, era anche un gesto con il quale il marito consegnava alla sua sposa la gestione della casa e la sua protezione. Questa tradizione non si fermò nemmeno dopo la caduta dell’Egitto con i greci e con i romani.

Sulla fede nuziale di epoca romana spesso veniva riportato anche lo stemma della famiglia, in cui entrava a far parte la moglie che spesso lo utilizzava per sigillare cassetti e conserve. Più curiosa l’esegesi delle fedi nuziali di epoca cristiana: erano anelli tutt’altro che semplici, riportavano, infatti molti simboli come colombe, mani intrecciate e altri disegni. Fu per opera della Chiesa, per la quale queste elaborazioni artistiche ricordavano fin troppo il paganesimo, che le fedi assunsero la forma che conosciamo noi oggi. La denominazione fede nuziale deriva proprio dai latini: fides, in latino, significa appunto fede; inoltre Fides era anche la dea romana della lealtà e della fedeltà e i voti stretti in nome di questa dea erano considerati i più inviolabili. Le fedi subiscono un’altra evoluzione durante il Rinascimento: risale a quest’epoca la moda di inserire delle incisioni all’interno degli anelli. Le incisioni sono di carattere privato e questo ha portato anche la trasformazione dell’anello da simbolo di un accordo meramente commerciale tra due famiglie a vero simbolo d’amore.

Perché la fede nuziale si porta sulla mano sinistra?

Un’altra curiosità legata a questo iconico monile è la sua posizione: perché viene indossato all’anulare della mano sinistra? Numerose sono le teorie, scopriamone alcune. Un probabile spiegazione del fatto che la fede si porta all’anulare potrebbe essere che in latino anello si dice “anulus”, parola dalla quale deriva anche “anulare”. La cultura cinese dedica ad ogni singolo dito della mano una categoria ben precisa: il pollice rappresenta i genitori, l’indice è dedicato ai fratelli e alle sorelle, il medio a noi stessi, l’anulare al partner e il mignolino ai figli. Gli antichi Egizi portavano la fede nuziale all’anulare della mano sinistra perché pensavano che ci fosse una vena, la “vena amoris”, che arrivasse dritta al cuore. Secondo la tradizione cristiana la fede trova la sua collocazione perché l’officiante tocca le prime tre dita della mano imponendo la benedizione, “nel nome del padre, del figlio e dello spirito santo”, infilando quindi l’anello al quarto dito. Una spiegazione di carattere prettamente pratico è che la mano sinistra è quella meno utilizzata e quindi si rovina meno l’anello. Tuttavia, non tutti i popoli mettono la fede alla mano sinistra: in Europa del nord e dell’Est, per esempio, la fede viene indossata sulla mano destra, così come in certe regioni della Spagna.

Autore: LingYung Huang, Artist

Fedi nuziali: oro bianco, oro giallo e altri materiali

Per quanto riguarda i materiali utilizzati per realizzare le fedi nuziali, possono essere diversi, dall’argento e dal ferro, utilizzati dagli antichi, si è passati all’utilizzo dell’oro prima giallo, poi successivamente si è passati anche all’oro rosa e all’oro bianco. Altro materiale che viene sempre più richiesto è il platino. Talvolta la fede della sposa viene impreziosita con dei diamanti o altre pietre. Alla diversità dei materiali si accompagna anche una diversità nelle forme: la fede nuziale classica, in oro giallo varia dai tre ai 10gr, bombata all’esterno e piatta all’interno, che, come quelle della F.lli Pisa, possono essere impreziosite da diamanti all’interno. Altro modello interessante è la fede Mantovana, è più larga e più piatta rispetto a quella classica. Ha una larghezza di 6mm è piatta all’interno e una bombatura più piatta rispetto alla classica e varia dai 5 agli 8 grammi.

La fede nuziale francesina è piatta all’interno e leggermente bombata all’esterno. Molto apprezzata in quanto facilmente abbinabile ad altri anelli mentre per i signori, non sempre abituati a portare questo tipo di monile, risulta essere meno invasiva. Il peso di questo anello è di circa 5 gr. Infine, abbiamo la fede nuziale comoda, che presente sia una bombatura esterna che una interna e il cui peso varia fino dai 3 ai 10 gr.
Quelle fin qui descritte sono ovviamente le fedi classiche, che richiamano subito alla mente questa tipologia di monile; ne esistono altre, frutto di diverse culture. A prescindere dalla forma e dal materiale, il vero valore della fede è quello sentimentale, la carica simbolica che rappresenta.

Contattaci

    Nome*
    Cognome*
    E-mail*
    Prefisso*
    Telefono*

    1
    Accetto di ricevere informazioni commerciali da parte di Pisa orologeria
    Si
    *Campo obbligatorio